Come ottenere back link di qualità al tuo sito

Avere back link, cioè link entranti indirizzati al tuo sito, provenienti da siti-web di qualità è una manna per ogni sito o blog in quanto permette di dimostrare ai motori di ricerca che il nostro sito offre informazioni di qualità. Ciò porta a un miglioramento del ranking del nostro blog: da qui l’importanza di avere back link da siti o blog autorevoli.

Come si può fare per aumentare il posizionamento del nostro sito o blog? Come possiamo fare affinché gli influencer di un dato settore linkino ai nostri contenuti?

Le strade sono diverse, ma si riassumono in tre step fondamentali.

1. Pubblicare contenuto utilizzabile come fonte

Probabilmente sei già consapevole di quali tipologie di post sui social funzionano meglio per il tuo business. Potrebbero essere dei video coinvolgenti, immagini esteticamente accattivanti o delle citazioni ispirazionali in grado di fare in modo che i tuoi follower clicchino mi piace, commentino o condividano i tuoi post.   

Se vuoi che blogger o giornalisti autorevoli linkino al tuo sito, il modo migliore per incoraggiarli è quello di postare contenuto che venga considerato una fonte autorevole, come un articolo con ricerca e dati originali o una selezione delle best practice per il tuo settore. Questi siti potrebbero linkare al tuo articolo se la tua ricerca conferma degli standard del tuo settore oppure se sfata degli assunti.

La chiave è che il tuo post sui social sia il seme affinché qualcun altro scriva una storia su di esso. Se il tuo contenuto riporta informazioni rilevanti o statistiche a cui le persone in genere non pensano, sarà più probabile che altri ne scrivano e linkino alla tua fonte.

2. Creare una lista di target prioritari

Ora che sai quale contenuto vuoi promuovere, è ora di identificare i blogger e i giornalisti a cui vuoi dare priorità per il tuo raggio di azione. Ci sono diversi modi per farlo.

Usare la ricerca avanzata di Twitter

Puoi trovare i contatti in modo semplice e gratuito utilizzando la ricerca avanzata di Twitter. Puoi rifinire la tua ricerca utilizzando parole chiave, i giusti hashtag, luoghi, date e molto altro. Per esempio, se possiedi un hotel, potresti cercare hashtag che hanno a che fare con la tua zona di riferimento. Cercando nei tuoi risultati di ricerca puoi identificare i blogger che potrebbero essere adatti per la promozione dei tuoi contenuti. Guarda con attenzione le informazioni del loro profilo, il numero di follower e i tweet precedenti.

Impostare Google Alert per parole chiave specifiche di un settore

I Google Alert sono un grande strumento per vedere chi sta scrivendo articoli riferiti al tuo settore. Per esempio, potresti impostare un avviso per la parola chiave “hotel Bergamo”. Ciò significa che riceverai quindi le segnalazioni dei migliori articoli del giorno riferiti al termine che hai cercato.

Una volta trovato l’autore dell’articolo potresti provare a entrare in contatto con lui/lei e valutare la loro eventuale disponibilità a coprire un argomento riferito al tuo settore; nella peggiore delle ipotesi puoi anche annotare tutte le informazioni di contatto per entrare in contatto con loro sui social media.

3. Promuovere i tuoi contenuti

Una volta che hai ricercato i tuoi target di riferimento, è ora di dare il massimo con i social. Il tuo obbiettivo è quello di avere il massimo impatto condividendo il tuo contenuto con le persone che è più probabile possano inserire un back link al tuo sito.

Condividere il tuo contenuto sui social media è un buon inizio, ma ci sono anche altri modi per avere un riscontro ancora maggiore sul tuo target.

Promuovi il tuo post con la pubblicità su Twitter

Se vuoi aumentare le possibilità che il tuo post sia visto dalle persone giuste su Twitter e non finisca nel marasma dei tweet, è una buona idea promuoverlo. In questo modo è inoltre possibile targetizzare i destinatari del post: Twitter mostrerà i tuoi annunci alle persone con interessi simili ai follower di quegli account.

Promuovi il tuo post con la pubblicità su Facebook

Se hai gli indirizzi email o i numeri di telefono dei contatti che vuoi targetizzare, puoi caricare le loro informazioni di contatto per creare un pubblico personalizzato su FB.

Se non hai questo tipo di informazione, puoi comunque fare in modo di mostrare i tuoi annunci a persone con titoli professionali specifici o che si trovano in determinati luoghi.

Si spera che a questo punto il tuo pubblico ideale di blogger e giornalisti nella tua nicchia abbia visto il tuo articolo e forse lo abbia anche linkato, commentato o condiviso. Per aumentare le probabilità che queste persone scrivano un articolo e linkino al tuo sito è importante coltivare un buon rapporto con loro (seguendoli, commentandoli, mostrando interesse per quello che scrivono, etc).

Avendo già intrapreso gli step precedenti, quando mandi un messaggio a queste persone (sia direttamente o tramite i social), queste saranno già familiari con il tuo brand. Quindi saranno più propense a rispondere e interagire con te. Sui social è buona norma offrire loro qualcosa in cambio del link al tuo sito, come ad esempio condividere il loro articolo sui tuoi account social una volta che è stato pubblicato.

Con l’aiuto dei social media, hai un’altra via per raggiungere gli influencer che potrebbero scrivere su argomenti del tuo settore. Utilizzando questa strategia puoi assicurarti di ottenere il massimo dai tuo sforzi di link-building.

Related posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *