5 modi per migliorare la SEO con i social media

Se da un lato è assodato che esistono attività strategiche ben precise volte a migliorare il posizionamento di un sito Internet – la cosiddetta SEO, ovvero “Search Engine Optimization” (ottimizzazione per i motori di ricerca) – dall’altro lato molti dubbi emergono circa le influenze che i social media possono per finalità SEO.

I social media e la SEO sono senza dubbio collegati e diventeranno sempre più dipendenti l’uno dall’altro in futuro.

Come è possibile quindi utilizzare i social media per migliorare il posizionamento del nostro sito web? Qui 5 consigli su come spingere al massimo il posizionamento, ovvero il search rank, agendo sui social.

Il ruolo dei Social Media nel posizionamento SEO

I social media sono uno strumento troppo potente perché i brand li ignorino, e, a meno che non si assista a qualche deviazione improvvisa nei comportamenti e nelle abitudini degli utenti, il loro valore non farà altro che crescere nei prossimi anni. Detto questo, non è ancora esattamente chiaro come i motori di ricerca usino i social media per posizionare i siti web.

Al momento like, condivisioni, retweet e follow non influenzano i risultati di ricerca. I social sono comunque un potente strumento di SEO, anche se le condivisioni  social non impattano direttamente sul posizionamento. Sì, ma come?

Sebbene i social possano influenzare solo indirettamente il nostro posizionamento, uno dei modi con cui lo fanno è attraverso la forza delle community. I motori di ricerca considerano il volume dei tuoi follower sui social media come la cartina di tornasole della tua autenticità e del tuo valore di influencer in quel settore. Dopo tutto, se creassi solo contenuto falso per attirare click, non saresti in grado di costruire una grande rete di follower, giusto?

I fake user contano? In definitiva no, perché gli utenti falsi non interagiscono con il tuo contenuto. Gli utenti reali, invece, quelli che cliccano tramite i tuoi account social e arrivano al tuo sito web o al tuo blog e condividono il tuo contenuto, incrementano le tue statistiche web.  Non appena Google cerca di determinare l’autenticità e il valore del contenuto, può guardare a quel traffico come prova concreta che stai facendo qualcosa nel modo giusto.

Un sito web può anche avere una strategia SEO ben avviata che dà visibilità e porta risultati, ma prima di acquistare o scegliere te, i tuoi lettori/potenziali clienti vogliono fidarsi di te. Ecco che a questo punto entra in campo Facebook: esso rappresenta il passaparola dell’epoca moderna e digitale, che permette di renderci visibili e farci vedere come partner affidabili.

Qui qualche consiglio su come creare post sui social media in grado di incrementare i click al nostro sito web:

1. Meno è meglio

Mentre la lunghezza “ideale” di un testo varia da piattaforma a piattaforma, Neil Patel ha scoperto che generalmente parlando less is more quando si tratta di testi su un social media: ovvero meglio non essere troppo prolissi. In effetti la sua ricerca mostra che il click-through rate – la percentuale di click – su un post su Facebook lungo più di un paragrafo è dalle 2 alle 6 volte meno accattivante rispetto ad aggiornamenti lunghi all’incirca 40 caratteri.

Quindi, piuttosto che utilizzare un testo esteso nei tuoi post sui social media, opta per un numero inferiore di parole. Usa tutte le parole di cui hai bisogno e nessuna di più.

2. Dì alle persone cosa vuoi che facciano

Una veloce ricerca delle parole più cercate sui social media dimostra che la maggior parte di queste hanno una cosa in comune: sono piene di frasi che invitano all’azione ( i famosi “call to action”). Usa parole e frasi come “dai un’occhiata,” “vedi,” “ritwitta,” “clicca mi piace,” e “segui” per invitare all’azione in modo diretto e fare in modo che le persone siano coinvolte attivamente con il contenuto dei tuoi canali social. Non lasciare click, conversioni, o condivisioni al caso. Usa un comando chiaro e conciso.

3. Dai alle persone un motivo per cliccare

È il principio numero uno: se vuoi connetterti con il tuo pubblico, non  vendere, ma cerca di aiutarli e dare spunti utili. Assicurati che il contenuto che condividi sui social media risponda a un preciso problema o una esigenza comune ai tuoi clienti. Usa il testo nei post dei tuoi social media per riferirti sia al problema sia alla soluzione, e le persone saranno felici di cliccare per arrivare al tuo sito!

I post sui tuoi social hanno valore come backlink? Purtroppo, i link che condividi sui social media non contribuiscono direttamente al posizionamento del tuo sito web: una volta pubblicati i post ricevono un “nofollow tag” (un codice che allerta i motori di ricerca a ignorarne l’origine). Comunque, poiché le piattaforme di social media classificano i risultati di ricerca in base a forza e popolarità di una keyword, la tua presenza social dovrebbe essere creata tenendo a mente la SEO.

4. Fai attenzione alle parole chiave

Prima di tutto, identifica le parole chiave fondamentali per la SEO e quindi includile in titoli, riassunti, link e bio di ognuno dei profili dei tuoi social media. Le persone che cercano in Facebook, o in un altro social network, potrebbero imbattersi nella tua azienda per via delle parole chiave poste nella tua pagina.

Da un singolo post con hashtag, un follower può trovare il tuo profilo, altro tuo contenuto simile e cliccando finire direttamente sul tuo sito. Usa con attenzione parole chiave selezionate nei tuoi post, link, e hashtag per aiutare ad aumentare il tuo posizionamento nei risultati di ricerca nei social e aggiungere visibilità al tuo brand.

5. Crea contenuti di valore

Per ottenere link al tuo sito o aumentare le tue visite grazie ai social, vale la stessa regola della SEO tradizionale: crea sempre contenuti di valore, originali e autentici che offrano davvero qualcosa in più ai tuoi lettori. Facendo in questo modo chi ti legge sarà sicuramente invogliato a condividere il tuo post Facebook sul proprio profilo personale o su altri canali social, il che è un toccasana per le visite al tuo sito web e il suo posizionamento.

Appare inevitabile quindi che i social media finiranno per legare direttamente al posizionamento di ogni sito web;  al momento i tuoi social media dovrebbero funzionare come un’estensione della SEO; una tattica di inbound marketing che influenzi direttamente la tua reach, popularity, brand identity e influenza online.

Considera le regole della SEO quando crei il contenuto per i tuoi social. Se il tuo obbiettivo primario è aiutare il tuo pubblico a trovare il tuo business, dovresti creare messaggi che ti facciano risaltare fuori dalla massa. Mantieni il tuo contenuto intelligente, breve e piacevole a prima vista.  Più di tutto rendilo irresistibile!

Related posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.