10 consigli per utilizzare Instagram per il tuo business

Ti stai domandando come Instagram può essere uno strumento per migliorare la soddisfazione dei tuoi clienti? Hai mai pensato di creare un profilo del tuo brand su Instagram per renderti visibile a nuovi mercati e intercettare nuovi potenziali clienti? Imparare a usare Instagram per farlo è semplice.

Come cominciare? Basta creare un account (preferibilmente con lo stesso nome usato per il tuo profilo aziendale su Twitter e Facebook), aggiungere una foto del profilo (nel caso di un account aziendale il logo della tua azienda) e il link al tuo sito aziendale, quindi collegare il tuo account a Facebook e prima di tutto far sapere ai tuoi follower che ti possono seguire anche su Instagram.

È quello che viene dopo che costituisce una difficoltà per molte aziende. Come ci si comporta su Instagram? Quali foto è possibile pubblicare? Con che frequenza? Gli hashtag sono necessari? E come si ottengono nuovi follower?

Qui qualche consiglio per sfruttare al meglio la tua presenza business su Instagram.

1. Bilancia immagini divertenti con immagini della tua attività

Approfitta dell’ampia visibilità che Instagram ti regala per raccontare una storia con immagini o video. Alterna immagini divertenti con immagini collegate alle tue attività lavorative o a eventi che ti vedono partecipe.

Un’idea vincente è anche quella di mostrare le fasi di preparazione di un piatto o di un evento, le foto dei tuoi dipendenti al lavoro: ciò non solo aiuta a mostrare il dietro le quinte della tua attività, ma è anche un modo per celebrare il tuo staff e dimostrare loro quanto li tieni in considerazione.

Integra immagini che mostrano il lato umano del tuo business per creare connessioni più forti con i tuoi follower. Non dimenticarti di tenere traccia dell’engagement delle tue immagini per scoprire cosa piace di più ai tuoi follower: per questo passa al profilo aziendale del tuo account Instagram che ti mette a disposizione anche le statistiche (gli insights).

2. Usa hashtag appropriati

Posta foto e aggiungi hashtag – cioè le parole chiave – che descrivano in modo quanto più specifico ciò che rappresentano oltre ad hashtag popolari in rete in riferimento al tuo settore (se ti stai domandando se gli hashtag sono necessari la risposta è “assolutamente sì”!).

Se ti trovi a un evento o in una location che ha un hashtag ufficiale, è buona cosa aggiungerlo alle tue foto così che i coordinatori dell’evento e gli altri partecipanti possano trovarle. Stessa cosa se hai lanciato una campagna legata alle tue attività: crea un hashtag originale, intuitivo e descrittivo ma non troppo lungo e utilizzalo su tutti i tuoi canali social.

3. Sfrutta l’interazione

Il dilemma più grande di Instagram ovviamente è: come ottenere più follower su Instagram? Dopo aver collegato il tuo account Facebook, comincia a seguire le persone che già fanno parte della tua rete su altri social e inserisci hashtag rilevanti che possono incuriosire e portare nuovi follower. Ma questo non è abbastanza.

L’algoritmo di Instagram premia moltissimo l’interazione. Fondamentale è creare engagement: segui chi già ti segue, commenta e clicca “Mi piace” sulle foto di chi segui e fai la stessa cosa anche con le foto di persone con cui non sei ancora in contatto: potrebbero rivelarsi dei nuovi potenziali contatti/clienti.

4. Segui chi ti segue

Le persone che ti seguono sulle piattaforme social fanno la differenza. Curiosamente molte aziende su Instagram (soprattutto quelli con un grande numero di follower) non contraccambiano il follow e ciò è un pessimo esempio in termini di comunicazione.

Tu non farlo: dimostra di essere aperto e comunicativo. Per creare relazioni strategiche su Instagram segui i brand e le persone/account che ti piacciono e con cui condividi gli stessi interessi (ad esempio se hai un hotel sulle Alpi potrebbe essere una buona idea seguire gli account di amanti della montagna o della natura).

Cerca di mantenere però un rapporto bilanciato tra le persone che ti seguono (i tuoi follower) e chi segui tu (i “seguiti” o following). Se hai account con 10.000 follower e 50 seguiti o viceversa segui 10.000 account e solo 50 ti seguono c’è qualcosa che non va e potresti suscitare diffidenza.

5. Crea un piano di pubblicazione flessibile

Non c’è bisogno di postare su Instagram tutti i giorni cento foto diverse. Non postare troppo: se pubblichi troppo foto o video potresti saturare i feed dei tuoi follower ed essere percepito come uno spammer (e tu non vuoi apparire come un importunatore vero?).

Decidi cosa hai pronto da postare e crea una programmazione per aiutarti a ricordare cosa postare e quando, oltre a tenere traccia di quello che riscuote più approvazione nei tuoi follower.

6. Sfrutta la potenza delle App

Esistono moltissime app per migliorare le tue esperienze di foto-sharing. In rete ne esistono di tutti i tipi e per tanti scopi diversi, che permettono agli utenti di stampare immagini, cercare tag e parole chiave, applicare filtri particolari, ridimensionare le immagini, abbonarsi a profili Instagram via mail, scaricare tutte le foto di Instagram in un unico archivio e molto altro ancora.

Quali app scegliere? Le migliori sono senza dubbio Snapfeed, Slow Shutter Cam, Photo Repost, Squaready, Tagstagram, Vsco Cam (ma la lista è in continua evoluzione). Usa queste app per rendere Instagram parte della tua strategia di social media marketing.

7. Ottimizza il tuo profilo

I profili in Instagram — come le loro controparti su Twitter, Facebook e sulle altre piattaforme social — hanno bisogno di includere tutte le informazioni della tua azienda in modo chiaro ed esaustivo inserendo descrizione, indirizzo, dati di contatto (ovviamente la foto del tuo account deve essere il logo della tua azienda) e informazioni commerciali (specificando se sei hotel, ristorante, negozio, etc.).

Ricordati che per la tua attività o azienda su Instagram è ora possibile passare a un profilo aziendale con funzioni specifiche per le aziende (per farlo devi collegare l’account Instagram aziendale alla tua pagina Facebook): le funzioni includono le statistiche e le possibilità di contatto diretto da parte degli utenti.

Ricordati però che il tuo profilo deve essere completo, descrittivo ma anche accattivante e bello da vedere perché catturi subito l’attenzione dei tuoi potenziali follower. Puoi ad esempio disporre la descrizione su più righe gestendo gli “a capo” accedendo al tuo account Instagram da PC.

8. Quantità e qualità

Vuoi sapere come sta andando la tua azienda su Instagram? Ci sono strumenti specifici per l’analisi delle immagini come BlitzMetrics Curalate che forniscono dati dettagliati.

Curalate è in grado di tenere traccia dei like sui post di Instagram e dei commenti così che un brand possa vedere come quella popolarità si traduce in nuovi follower ma anche sfruttare la popolarità.

Usa strumenti di analisi per identificare le immagini e i video che trovano il favore dei tuoi fan e dei tuoi follower.

9. Filma momenti importanti del tuo brand

Le aziende in Instagram possono condividere le proprie esperienze, evidenziare sostenitori del brand, mostrare prodotti o eventi in anteprima, condividere notizie importanti, stimolare la consapevolezza promozionale, sfruttare il video di Instagram per la promozione e la creazione di video che mostrano apprezzamento dei fan.

Cattura i momenti importanti della tua attività con video da 15-secondi e condividili con i tuoi follower affinché si sentano partecipi.

10. Divertiti

Se gestire un’attività richiede cura, sudore e a volte anche lacrime, non deve mai essere solo lavoro e zero divertimento. Instagram è perfetto per mostrare i momenti divertenti in ufficio o quando si è fuori e si sta per cenare con i colleghi.

Condividere questo tipo di immagini non solo suggerisce che non prendete la vita troppo seriamente (e quindi starete subito più simpatici), ma soprattutto che si deve essere felici e, potendo, combinare successo e divertimento nella carriera. Parlare solo di lavoro farà sembrare la tua attività noiosa su Instagram.

Related posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.